Blasi: "Stiamo lavorando per organizzare la ripartenza" - I AM CALCIO NOVARA

Blasi: "Stiamo lavorando per organizzare la ripartenza"

Luigi Blasi
Luigi Blasi
NovaraPromozione Girone A

Dopo aver vinto a mani basse lo scorso anno il campionato di prima categoria il Bulè Bellinzago stava lottando per un posto play-off al momento dello stop per il Coronavirus, il presidente della formazione novarese Luigi Blasi è stato tra i più attivi nel chiedere l'immediata sospensione dei campionati per cercare al più presto di programmare il futuro come ci spiega in esclusiva per I Am Calcio: "Ho capito subito che la situazione era drammatica, qui in Italia l'emergenza è arrivata prima ma abbiamo preso dopo le decisioni, Francia ed Inghilterra hanno concluso i campionati dalla C in giù con i francesi che hanno già dichiarato anche i vincitori.

Non per essere pessimisti ma la situazione qui è ancora triste, pensare di sostenere i costi per fare calcio dilettantistico in questo momento non è semplice e sarà durissima ripartire, la lega ha messo in preventivo un 30% di squadre che non riusciranno ad iscriversi, spero di no ma sicuramente in eccellenza e promozione e non solo sarà un ecatombe" il presidente ci spiega il perchè i presidenti hanno chiesto subito la sospensione "Era una delle poche armi per riuscire a riorganizzarsi per una partenza a settembre/ottobre, lasciarci nel limbo è troppo pesante, non sapevamo come chiudere la stagione e allo stesso tempo dovevamo pensare alla prossima, non potremo fare l'open day e tutto il resto che si fa a maggio e giugno, noi facciamo tante riunioni in settimana per cercare di programmare la ripartenza, se poi cambieranno le carte in tavola ci adegueremo.

La nostra preoccupazione principale sono i ragazzi, non la classifica o giocare in eccellenza o promozione che in questo momento è l'ultimo dei problemi; pensiamo alla nostra zona, il lago maggiore in questo momento doveva essere pieno di turisti e invece sono state cancellate tutte le prenotazioni, ripartire non sarà semplice a maggior ragione per chi ha un turismo stagionale.

Ci sono squadre in Eccellenza come Ro.Ce ed Oleggio che si finanziano anche con i tornei estivi, quest'anno avranno zero entrate dalle voci di bilancio più importanti; ci stiamo muovendo ma volevamo capire se questa stagione poteva considerarsi chiusa in modo da fare bilanci, per fare il budget e pensare a quante squadre iscrivere, noi siamo convinti che Mossino stia cercando di fare il possibile ma in un'emergenza del genere le società devono avere le possibilità di avanzare delle richieste e di farsi sentire, era già un mese che avevamo intuito che la sospensione era nell'aria, se il problema erano alcune squadre di D fatele salire e non facciamo perdere tempo alle realtà come la nostra.

Come Bulè Bellinzago siamo contenti che Mossino abbia preso questa decisione, magari qualche squadra riuscirà ad organizzarsi, se rimanevamo nel dubbio alcune squadre avrebbero lasciato stare. Noi abbiamo ragionato fin da subito come se fosse subito sospeso per organizzare la ripartenza".

Marco Dho