Hado-Audi, il Feriolo risistema il reparto avanzato - I AM CALCIO NOVARA

Hado-Audi, il Feriolo risistema il reparto avanzato

I nuovi acquisti con il presidente
I nuovi acquisti con il presidente
VcoPrima Categoria Girone A

Era forse stata il tallone d'Achille più evidente del Feriolo in questa stagione, la scarsa capacità di trovare la rete in rapporto alla mole di gioco creata. La mancanza di quell'esperienza e di quella giusta malizia che aiuta a vincere le partite "disordinate", quelle in cui magari non si merita il vantaggio ma che vengono risolte dal colpo del singolo, dal morso del bomber. Un vuoto che in casa gialloblu hanno provato a risolvere inserendo non uno, ma ben due attaccanti di categoria superiore Klejdi Hado Alex Audi

Sono loro i primi due acquisti della nuova stagione, un campionato che vedrà il Feriolo ai nastri di partenza con rinnovate ambizioni anche di competere per i primissimi posti della classifica. "Il prossimo sarà per noi un classico Anno 1 - commenta a margine della presentazione dei due bomber il direttore generale William Tamborini -, quello che segue una stagione di rivoluzione che, nel nostro caso, è stata anche un'annata che è andata piuttosto bene viste le premesse. Avevamo una squadra nuova, con tanti giovani, che avrebbe forse potuto fare di più ma che è stata fermata nel momento della crescita effettiva dal blocco della stagione per l'emergenza sanitaria ma che è stata capace di maturare in maniera concreta; è vero, avevamo forse qualche problema in fase di finalizzazione e anche per questo abbiamo cominciato a pensare alla nuova squadra lavorando sull'attacco con gli inserimenti di Hado e Audi".

Attaccanti che non hanno bisogno certo di presentazioni, Hado e Audi promettono di essere un valore aggiunto per la squadra di Fabio Ochetti. Il classe '86 viene da una stagione in maglia Omegna che non è stata certo la sua migliore dal punto di vista realizzativo (8 le reti segnate prima del blocco Covid-19 con i cusiani) ma che gli ha permesso di riprendere confidenza con il campo dopo il lungo infortunio che l'ha tenuto al palo per troppo tempo nella stagione precedente, mentre Audi è una "celebrità" a Feriolo di cui ha già indossato la casacca nel recente passato diventando il miglior marcatore di sempre della formazione gialloblu: per l'ex Briga è dunque un ritorno (curioso l'alternarsi dei passaggi tra le rive dell'Agogna e quelle del lago che hanno segnato parte della carriera dell'attaccante) per inseguire il traguardo delle 100 reti in maglia feriolina (ne mancano solo sette) che diventa un ulteriore obiettivo della stagione di Audi. "Partiamo con l'intenzione di essere protagonisti in questa stagione - dice ancora Tamborini - anche se ci saranno tante altre squadre da tenere in considerazione nella lotta per il vertice della Prima categoria. Anche per questo non possiamo fermarci qui in sede di mercato ma stiamo pensando ad altri innesti importanti nell'organico, che saranno valutati anche in base alle conferme della rosa di questa stagione, che saranno molte a cominciare da capitan Menaglio. Una delle novità della stagione 2020-21 sarà però il ritorno al nostro campo, un obiettivo che ci siamo posti e che abbiamo fortemente voluto: anche con l'aiuto del Comune abbiamo lavorato per risistemare la struttura facendo lavori sia sul terreno che negli spogliatoi e contiamo di essere pronti per l'inizio della prossima stagione".

Una storia, quella del Feriolo, che raggiungere nella prossima annata quota 40 anni: un orgoglio per chi rappresenta la compagine gialloblu a cominciare dal Presidente, Tiziano Larghi, che regge le sorti societarie fin dall'inizio: "Devo fare dei ringraziamenti per chi, come mister Ochetti e il nostro capitano Menaglio, hanno sposato il nostro importante progetto che punta a dare lustro ad una società quarantennale ma anche ai nostri tifosi che seguono sempre con grandissimo affetto le sorti della squadra. Vogliamo costruire una formazione che sia competitiva anche per i massimi livelli e per far questo dobbiamo affiancare ai giocatori che sono qui altri che parlino la stessa lingua calcistica. Un possibile ripescaggio? E' vero che se n'è parlato all'inizio di questa stagione, c'era la possibilità di prendere l'ascensore e ritrovarsi direttamente al piano di sopra ma crediamo che salire vincendo sul campo non abbia lo stesso sapore di farlo a tavolino: vogliamo centrare questo sogno sul campo e vivere una stagione emozionante sotto tutti i punti di vista".

Le ultime parole spettano al riconfermato tecnico che quest'anno avrà sulle spalle il peso di una squadra di grandi firme da condurre il più in alto possibile: "La società sta lavorando benissimo - conferma Fabio Ochetti - inserendo su un impianto già buono come quello della scorsa stagione tanti giocatori di livello però è giusto dire che la base su cui costruire era solida e che nella scorsa stagione siamo stati molto condizionati dagli infortuni che non ci hanno permesso di vivere un campionato da protagonisti ma ci hanno costretto ad una stagione senza picchi. Ovvio che l'obiettivo diventa quello di stare nelle posizioni di vertice, di giocarsi qualcosa di importante, e che molto dipenderà anche da chi ci troveremo di fronte: sappiamo dove bisogna lavorare, con gli inserimenti di Hado e Audi abbiamo già sistemato il reparto avanzato ma probabilmente bisognerà ancora fare qualcosa a centrocampo, dove la conferma di Denicola è sicuramente il primo passo da cui ripartire".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:FERIOLO Prima Categoria Girone A

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche