Per Latta c'è l'ambiziosa La Biellese, accordo raggiunto - I AM CALCIO NOVARA

Per Latta c'è l'ambiziosa La Biellese, accordo raggiunto

Latta firma con La Biellese
Latta firma con La Biellese
NovaraCalcioMercato Dilettanti

E' stata un'estate d'attesa per Andrea Latta Jack, tra i migliori bomber della categoria Eccellenza nella scorsa stagione, conclusa quando c'era ancora tempo per fare bene con all'attivo 15 reti in 16 giornate di campionato, secondo solo al virtuale capocannoniere del girone Niccolò Colombo della Ro.Ce., che l'ha preceduto siglando 17 reti.

Un bottino di tutto rispetto per un attaccante che ad Oleggio ha probabilmente completato la sua crescita, diventando uno dei bomber più ricercati della categoria che in casa "orange" si sarebbero tenuti stretti anche in vista della prossima stagione. Nella testa di Latta ha però suonato il campanello della Serie D, l'ambizione di poter salire ulteriormente un altro gradino per misurarsi in quella categoria solamente assaggiato con la casacca dello Stresa; e per questo l'estate è diventata di attesa, alla ricerca di un posto che è diventato via via più difficile mano a mano che il tempo passava. C'è stato un abboccamento con l'HSL Derthona neo promosso in Serie D, un'occasione che però non si è concretizzata mentre sembrava ben avviato il discorso con il Gozzano, con cui l'attaccante si è allenato a lungo senza che alla fine gli venisse concesso il gettone per provare questo giro di giostra.

Alla fine è arrivata la chiamata de La Biellese, una società di prestigio in cui Latta ha già trascorso del tempo e che segna quindi un ritorno: c'è ambizione dalle parti del "Pozzo-Lamarmora" anche se nelle ultime stagioni le attese sono state deluse, il roster che la società bianconera sta costruendo in vista del prossimo campionato di Eccellenza è di tutto rispetto (tra gli altri, nelle stesse ore di Latta è arrivato anche il portiere Brian Rainero) e le condizioni ci sono tutte per provare a conquistare sul campo quella Serie D che non è arrivata in sede di mercato. Sarebbe un ulteriore passaggio per un attaccante che diventa così uno dei pezzi pregiati della categoria anche in vista della prossima corsa al titolo di cannoniere principe, per lasciarsi alle spalle un'estate in cui non è arrivata la chiamata giusta ma che potrebbe essere solamente il preludio di una nuova avventura e di un'occasione che Latta avrebbe meritato di giocarsi.

Carmine Calabrese