L'appello di Porcu: "Ci serve ancora qualche regalo dal mercato" - I AM CALCIO NOVARA

L'appello di Porcu: "Ci serve ancora qualche regalo dal mercato"

Il tecnico del Verbania, Luca Porcu
Il tecnico del Verbania, Luca Porcu
VcoEccellenza Girone A

Alla vigilia dell'esordio ufficiale del Verbania nel primo turno di Coppa Piemonte Eccellenza contro la Fulgor Valdengo assumono grande peso le parole spese dal tecnico Luca Porcu nel presentare una stagione che per il Verbania può rappresentare la ripartenza dopo la retrocessione amara dalla Serie D, con la squadra che non ha potuto giocarsi fino in fondo le proprie chance di salvezza dopo essere passata nelle mani dell'attuale tecnico che aveva portato una sterzata in casa biancocerchiata.

La conferma è simbolo di una fiducia quasi incondizionata nell'operato del tecnico anche in vista della prossima stagione ma Porcu frena su quelli che possono essere gli obiettivi stagionali della squadra, uscita ancora incompleta dalla prima parte di mercato: "Sono abituato a dire le cose come stanno senza giri di parole e la società sa bene quello di cui abbiamo bisogno perché viviamo un confronto quotidiano su tutte le questioni che gravitano intorno alla squadra. Gli obiettivi che ci poniamo al momento sono obiettivi che gioco forza, per essere raggiunti, avranno bisogno dell'inserimento di altri due giocatori in rosa soprattutto nel reparto arretrato, dove numericamente siamo pochi. Ci servono due difensori e abbiamo la necessità di sostituire un giocatore come Marco Musso che, purtroppo per noi, ha deciso di seguire un'altra strada ma sarebbe stato per noi una pedina che avrebbe fatto molto comodo per la sua qualità e il suo temperamento anche fuori dal campo; dovranno però essere elementi pronti dal punto di vista anagrafico perché come avete potuto vedere la squadra è molto giovane per cui abbiamo bisogno della giusta esperienza per far bene in un campionato difficile come si presenterà la prossima Eccellenza. Stiamo parlando con alcuni giocatori e spero che potranno arrivare prima dell'esordio in campionato con l'Alicese Orizzonti".

Sarà un campionato complicato quello a cui si affaccerà il Verbania, reso ancora più scivoloso dal fatto che la formazione biancocerchiata vi giungerà con alte aspettative essendo appena scesa dalla Serie D nonostante la formazione di base si profondamente cambiata rispetto a quella della scorsa stagione: "Non partiamo in prima linea confessa Porcu - perché ci sono almeno tre squadre sulla carta che sono superiori a tutte le altre e parlo di RG Ticino, Stresa e La Biellese che hanno costruito bene in questo mercato; teniamo poi conto che è probabile che possa venire fuori qualche ulteriore sorpresa, soprattutto dal calderone delle squadre del Torinese. Per il resto vista la crisi e le difficoltà economiche che, causa Covid, hanno colpito un po' tutti si formerà un gruppone di squadre dal quale il Verbania, se sarà brava e lavorerà nel modo giusto, dovrà provare ad issarci per provare a stare dietro alle tre grandi del campionato anche per tenere fede al blasone, al prestigio e alla storia di questa società. Un compito che non sarà affatto semplice".

L'ultimo pensiero prima della nuova stagione Porcu lo dedica alla delusione e all'amarezza ancora viva per una retrocessione mai digerita ma che dovrà essere il carburante che incendia l'orgoglio in vista del nuovo campionato: "Il rimpianto per come sono andate le cose è ancora molto vivo perché io sono straconvinto che il Verbania si sarebbe salvato visto il percorso che avevamo iniziato con la squadra nelle prime settimane di lavoro e che stava andando nella giusta direzione. Spero che questo diventi una spinta per questa squadra, sia per quanto mi riguarda che per i giocatori che sono rimasti rispetto alla scorsa stagione, affinché si trasformi in voglia di rivalsa di andarci a prendere quello che ingiustamente sia il Covid-19 che certe decisioni che andavano prese ma che non condivido, ci hanno tolto. Se questo diventerà ulteriore stimolo per fare bene in questa stagione, risarciremo questa maglia, questa città e questi tifosi ridando loro ciò che meritano".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VERBANIA Eccellenza Girone A