L’Oleggio in dieci si arrende a Salzano, avanza lo Stresa - I AM CALCIO NOVARA

L’Oleggio in dieci si arrende a Salzano, avanza lo Stresa

Il concitato finale
Il concitato finale
NovaraCoppe

Una rete di Salzano a sette minuti dal novantesimo regala allo Stresa il passaggio del turno nella coppa di eccellenza, un successo faticoso contro un buon Oleggio che recrimina per l’oltre un tempo giocato in dieci (espulsione ingenua ma giusta) e per il sospetto fuorigioco sul gol dell’ex Baveno (i dubbi sono tanti). Indicazioni importanti per entrambi i tecnici, Roano vede i suoi già sul pezzo e le speranze di iniziare bene il campionato sono giustificate dalla prestazione offerta, lo Stresa può sicuramente migliorare ma ha un potenziale che poche formazioni hanno nel girone A di Eccellenza, Barantani in porta è una sicurezza, Moia e Salice formano una coppia di centrali affiatata e affidabile, da centrocampo in su… Frascoia (ieri squalificato), Manfroni, Secci, Zenga e Salzano non hanno bisogno di presentazioni.

Nessuna rete ma Oleggio in inferiorità numerica Le due squadre si studiano nella prima fase di match e regna l’equilibrio, all’8’ il primo squillo è di Salzano il cui diagonale è bloccato da Bastianelli, al 16’ grande opportunità per Principe che su assist di Canton manda a lato un colpo di testa non impossibile, lo Stresa risponde subito con Bonura la cui conclusione da fuori area sembra sorprendere Bastianelli che si salva con una deviazione sulla traversa. La seconda parte di tempo è meno emozionante ma più importante sugli esiti finali del match perché al 37’ Laplaca per un ingenuo fallo a centrocampo riceve il secondo giallo e finisce prematuramente la sua partita lasciando l’Oleggio in dieci; gli “orange” si riorganizzano con un ordinato 4-4-1 e arrivano all’intervallo senza grossi patemi anzi al 42’ un destro di Principe termina di poco a lato.

La decide Salzano ma l’Oleggio ci prova fino alla fine Nessun cambio nella pausa tra primo e secondo tempo, al 4’ Feccia costringe Bastianelli in angolo, al 10’ ci prova Salzano su punizione ma insolitamente difetta di mira, al 21’ Stresa vicinissimo al vantaggio con Secci che trova sulla sua strada Casarotti e la traversa, Oleggio fortunato nella circostanza. Al 23’ Salzano stavolta centra la porta su punizione ma Bastianelli è bravo a salvare la sua porta; si rivedono i padroni di casa al 26’, il colpo di testa del nuovo entrato Barcarolo finisce fuori su cross di Palermo, al 28’ Secci di testa manda a lato, al 30’ insidioso calcio piazzato di Canton che sibila appena alto sulla traversa ma con Barantani vigile a controllare la traiettoria della sfera. Gli ospiti vogliono evitare i supplementari, al 32’ Bonura calcia a colpo sicuro ma non è preciso e manda fuori una ghiotta opportunità; al 38’ l’episodio che decide il match: Canton protegge una palla sulla trequarti ma Negretti in scivolata evita l’out e lancia Salzano che scatta in posizione dubbia, si accentra  e lascia partire un sinistro che termina all’angolino non lasciando scampo a Bastianelli; l’Oleggio non si arrende e ha l’opportunità di allungare la partita con Cerutti che di testa al 47’ centra il palo, sul prosieguo dell’azione Salice libera l’area.

OLEGGIO-STRESA 0-1

Rete: 38’st Salzano.

Oleggio (4-4-2): Bastianelli; Casarotti, Pici, Marianini, Palermo; Sodero (10’st Barcarolo, 39’st Cerutti), Caporale, Botto Poala, Laplaca; Principe, Canton. A disposizione: Anastasi, Sironi, Picozzi, Rivetti, Cherchi, Medina, Parachini. All. Roano

Stresa (4-3-1-2): Barantani; Feccia (6’st Negretti), Salice, Moia, Scibetta; Bonura, Manfroni, Vigano; Secci; Zenga (31’st Bellocci), Salzano. A disposizione: Borella, Gaspani, Crescenzo, Testori. All. Rotolo

Arbitro: Laugelli di Casale Monferrato.

Note: Corner 1-10. Ammoniti Laplaca e Botto Poala per l’Oleggio, nessuno per lo Stresa. Espulso al 37’ del primo tempo Laplaca per somma di ammonizioni. Incontro disputato a porte chiuse.

Marco Dho

Leggi altre notizie:STRESA OLEGGIO Coppe