Budelli per la difesa del Dormelletto: "Bello tornare in Piemonte" - I AM CALCIO NOVARA

Budelli per la difesa del Dormelletto: "Bello tornare in Piemonte"

Budelli è l'ultimo colpo del Dormellett
Budelli è l'ultimo colpo del Dormellett
NovaraCalcioMercato Dilettanti

Aveva certamente bisogno il Dormelletto di Cesare Rampi di aumentare la propria esperienza nel pacchetto arretrato, inserendo un giocatore che potesse garantire allo stesso tempo conoscenza della categoria e doti da leader per guidare il resto del gruppo. Un risultato raggiunto chiudendo l'accordo con Cristian Budelli, difensore centrale classe '88 nell'ultima stagione alle Solbiatese ma in passato perno della retroguardia dell'Oleggio con cui ha ottenuto il passaggio dalla Promozione all'Eccellenza sotto la guida di Giorgio Dossena.

Un ritorno dunque per Budelli nella Promozione piemontese, fortemente voluto anche dal giocatore: "Ho lasciato tanti bei ricordi in questo campionato, compresi tanti amici e qualcuno lo ritroverò anche a Dormelletto. Quella che mi ha offerto la società lacuale è stata l'occasione giusta per ritornare al di qua del Ticino anche perché, risolti alcuni problemi di lavoro che mi avevano praticamente costretto a lasciare Oleggio, posso ritornare a pensare al calcio come facevo prima, dedicando molto più tempo a questa attività. Sono anche contento, dopo due campionati vinti consecutivamente, di ritrovare la categoria e devo ringraziare i dirigenti per aver avuto la possibilità di concretizzare il mio arrivo in quella che da subito mi è sembrata una bella realtà".

Dopo aver parlato con il tecnico Budelli è già pienamente proiettato verso una nuova avventura che comincerà domani con il match interno contro il Santhià: "Il mister mi ha detto di che cosa ha bisogno la squadra e cosa si aspetta da me, ci sono alte aspettative che dovranno essere confermate sul campo tramite il lavoro e l'impegno; ma il fatto che la società mi abbia da subito fatto sentire importante, che mi abbia voluto fortemente e si è dimostrata sulla mia stessa lunghezza d'onda per tanti aspetti credo che sia la situazione giusta per cominciare una nuova avventura. Io spero di dimostrare in campo il mio valore, fornendo il mio apporto per raggiungere gli obiettivi che la società si pone perché quando dei dirigenti credono in te è anche giusto avere l'ambizione di volerli ripagare":

Ma quali saranno queste ambizioni, con un Dormelletto che è partito sicuramente meglio di come il pre-campionato potesse far pensare, forse è ancora presto per dirlo: "La mia esperienza - conclude Budelli - è che gli obiettivi si costruiscono strada facendo e la società non ha posto alcun paletto nelle nostre prime chiacchierate, se non quello di cercare di fare il meglio possibile. Siamo all'inizio del campionato e il Dormelletto è partito con il piede giusto e nonostante non si abbia i favori del pronostico dalla nostra parte io ricordo che anche ad Oleggio, quando abbiamo vinto il campionato, non siamo certo partiti nel lotto delle squadre che avrebbero potuto farlo. E' giusto non porsi mai dei limiti, anche perché durante la stagione le variabili sono tanti, ma se si scende in campo sempre concentrati nel modo giusto credo sia possibile pensare di stare nelle parti alte della classifica".

Carmine Calabrese