Novara-Albinoleffe 0-0, gli azzurri deludono ancora - I AM CALCIO NOVARA

Novara-Albinoleffe 0-0, gli azzurri deludono ancora

Il rigore di Manconi
Il rigore di Manconi
NovaraSerie C Girone A

Secondo punto della gestione Marcolini per il Novara che ottiene uno scialbo zero a zero in casa contro l’Albinoleffe, un punto che non soddisfa gli azzurri ma gli ospiti possono recriminare per il rigore fallito ad inizio partita da Manconi che non riesce a castigare la sua ex squadra. Il Novara è atteso da un dicembre tosto, quattro trasferte in cinque partite che dovranno vedere in campo una formazione azzurra ben diversa da quella vista finora.

Occasioni da entrambe le parti ma il risultato non cambia Marcolini opta per la prima volta nella sua gestione per il 4-3-3 con il tridente formato da Gonzalez, Lanini e Panico, assente dell’ultimo minuto Buzzegoli per problemi intestinali, al suo posto in mezzo Firenze, sulla destra vince il ballottaggio con Lamanna Natalucci; 4-4-2 per Zaffaroni, in attacco la coppia Manconi-Galeandro, altro ex della partita l’esperto Genevier. Buon inizio del Novara, al 1’ un sinistro di Gonzalez termina a lato, al 5’pericoloso cross di Panico su cui Gonzalez arriva un attimo tardi; al 10’ grande chance per l’Albinoleffe per passare in vantaggio, Gusu viene steso da Cagnano, rigore che Manconi si fa parare da Lanni, non riesce il classico dell’ex al capocannoniere del girone. Altro brivido per il Novara al 20’, il diagonale di Galeandro fa la barba al palo, al 29’ ripartenza di Lanini ma la conclusione del nove azzurro è troppo debole, al 36’ Schiavi non inquadra la porta; prima dell’intervallo la migliore occasione per il Novara, Gonzalez serve Lanini che solo davanti a Savini calcia addosso all’estremo avversario, più un gol sbagliato che merito del portiere dell’Albinoleffe.

Vince la noia, uno zero a zero bruttino La prima conclusione della ripresa è opera di Galeandro, blocca Lanni; Marcolini si gioca le carte Zigoni e Cisco al posto di Gonzalez e Lanini entrambi insufficienti, proprio Cisco ha una buona chance al 20’ ma calcia malissimo. Al 34’ punizione dal limite di Firenze, palla alta; vicino al vantaggio l’Albinoleffe al 37’, il colpo di testa di Mondonico per fortuna di Lanni è centrale, un minuto più tardi diagonale di Giorgione, blocca a terra il portiere azzurro. Il finale non riserva emozioni, un punto che serve a poco al Novara.

NOVARA-ALBINOLEFFE 0-0

Novara (4-3-3): Lanni; Natalucci, Sbraga, Migliorini, Cagnano (26’st Collodel); Bianchi (42’st Bellich), Firenze, Schiavi; Gonzalez (16’st Cisco), Lanini (16’st Zigoni), Panico (42’st Tordini). A disposizione: Spada, Desjardins, Bove, Pogliano, Lamanna, Pagani. All. Marcolini

Albinoleffe (4-4-2): Savini; Gusu, Canestrelli, Mondonico, Riva; Piccoli (42’st Ravasio), Genevier, Giorgione, Petrungaro; Galeandro, Manconi. A disposizione: Paganessi, Caruso, Cerini, Bernebini, Maffi, Ghezzi. All. Zaffaroni

Arbitro: Cudini di Fermo.

Note: Corner 5-2. Ammoniti Firenze, Natalucci, Panico, Schiavi e Cagnano per il Novara, Genevier per l’Albinoleffe. Match giocato a porte chiuse. Prima della partita osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Diego Armando Maradona.

Marco Dho

Leggi altre notizie:NOVARA Serie C Girone A