Incidente stradale, muore arbitro di 22 anni. Il cordoglio dell’AIA - I AM CALCIO NOVARA

Incidente stradale, muore arbitro di 22 anni. Il cordoglio dell’AIA

Il luogo del tragico incidente
Il luogo del tragico incidente
CampobassoRubriche

È deceduto questa mattina all’ospedale Niguarda di Milano, dove era stato trasportato, Alberto Piccolini, 22 anni, di Gambolò, il più grave dei sette feriti dell’incidente stradale avvenuto ieri intorno alle 15:20.

Piccolini era alla guida di una Bmw 320 con il fratello e altri tre amici che si è scontrata con un Mitsubishi Pajero.

Arbitro di calcio, Piccolini apparteneva alla sezione di Lomellina. La notizia ha lasciato nello sconforto il mondo arbitrale. In queste ore stanno giungendo alla famiglia e agli amici di Alberto tantissime manifestazioni di vicinanza. Queste quelle della sua sezione, Lomellina, e quella dell’AIA.

"Una notizia che non avremmo mai voluto dare: questa mattina ci ha lasciati Alberto Piccolini a causa delle complicazioni in seguito ad un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio. Alberto aveva 22 anni, era Arbitro dal 2017 e in Sezione era Segretario del Corso Arbitri. Il Presidente Marco Bedin, il Consiglio Direttivo e i Collaboratori, tutti gli Associati della Sezione Lomellina si stringono attorno alla famiglia in questo momento di immenso dolore".

"Il Presidente dell'AIA Alfredo Trentalange e il Vice Duccio Baglioni, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, al Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale ed ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, esprimono alla famiglia e alla Sezione di Lomellina profondo cordoglio e vicinanza a nome di tutti gli arbitri italiani.

Si uniscono il Segretario dell’AIA Francesco Meloni, il Vice Segretario Massimo Solfanelli e il Direttore Responsabile della Rivista "l'Arbitro” Carmelo Lentino ed i coordinatori della Redazione".

Foto: Prima Pavia

Celestino Ieronimo