Fallarini approda a Cameri: "Stretta la Seconda per questa società" - I AM CALCIO NOVARA

Fallarini approda a Cameri: "Stretta la Seconda per questa società"

Davide Fallarini approda a Cameri
Davide Fallarini approda a Cameri
NovaraSeconda Categoria Girone B

Franchigia storica del calcio dilettantistico novarese, da troppo tempo il Cameri è relegato nelle serie più basse senza riuscire a risalire la china per ridare lustro ad un passato, nemmeno così remoto, che ha messo spesso i nerazzurri sotto le luci dei riflettori. Anche l'ultima stagione, benché solamente abbozzata, non era partita nel solco giusto per la compagine allenata da Antonini che, nonostante una campagna acquisti importante, era relegata nelle retrovie del girone B di Seconda categoria.

Una situazione a cui la dirigenza novarese ha voluto porre rimedio chiamando alla guida della squadra uno degli allenatori che nelle ultime stagioni ha lottato per le posizioni di vertice, Davide Fallarini, che chiude il classico anno sabbatico dopo il divorzio con il San Nazzaro Sesia giunto al termine della scorsa stagione, la prima della formazione sesiana in Prima categoria. "La telefonata del Cameri è stata per me inattesa - commenta Fallarini - ma ovviamente mi ha fatto molto piacere e, pur se avuto colloqui anche con altre squadre, quando ho parlato con la dirigenza camerese ho trovato il progetto molto interessante che parte da un settore giovanile molto ben curato che mi ha raccontato la grande passione e l'impegno che questo gruppo di persone mette nella gestione della società. In più la voglia di tornare in corsa era tanta dopo una stagione di riflessione e di riposo presa per ricaricare al massimo le batterie, anche se l'ultimo anno è mezzo è stato un periodo di attesa non solamente per me ma per tutti: speriamo si possa ripartire nelle migliori condizioni nella prossima stagione".

C'è già stato un primo contatto sul campo tra il nuovo tecnico e la squadra, con Fallarini che ha avuto modo di rendersi conto del materiale umano a disposizione della prima squadra anche in vista della prossima campagna di rafforzamento che vorrà affrontare la dirigenza nerazzurra. "Abbiamo già fatto una piccola partitella in famiglia e abbiamo programmato alcuni allenamenti per darmi la possibilità di conoscere meglio i giocatori. Il materiale di partenza è sicuramente molto buono ma con la società stiamo studiando un piano per inserire alcune pedine che ho già allenato in passato e che ritengo importanti per rafforzare ulteriormente la rosa; stiamo lavorando in questo senso anche perché l'intenzione è quella, se possibile, di fare un campionato lottando per le zone alte".

Obiettivi che una società ambiziosa come il Cameri deve necessariamente porsi nell'affrontare un campionato, quello di Seconda categoria, che non può essere l'habitat di chi progetta di crescere. "La struttura in cui gioca questa società - confessa il neo tecnico nerazzurro - nonché la piazza che ci dice che Cameri rappresenta un bacino d'utenza tra i maggiori della provincia fanno sì che la Seconda categoria sia molto stretta per questa squadra. Vincere un campionato non è mai facile anche perché probabilmente ci troveremo di fronte società altrettanto ambiziose e magari anche più rodate che come noi punteranno forte sul salto di categoria, come ad esempio la Pernatese che resterà la favorita, ma noi faremo del nostro meglio per arrivare il più vicino possibile a loro".

Anche perché la Seconda categoria, per un tecnico come Fallarini che spesso e volentieri si è trovato a lottare per il vertice, non ha segreti. "Il percorso che ho vissuto a San Nazzaro Sesia è costellato di annate stupende con ottime prestazioni che ci hanno condotte a giocare più volte i playoff dopo aver sfiorato la promozione diretta. Mi sono trovato benissimo e ho avuto la possibilità di accumulare esperienza, la stessa che cercherò di portare a Cameri affinché si possa riportare la società laddove merita di stare".

Carmine Calabrese

Seconda Categoria Girone B

ClassificaRisultatiStatistiche