Arona, Ragazzoni: "In alto con i nostri giovani, c'è soddisfazione" - I AM CALCIO NOVARA

Arona, Ragazzoni: "In alto con i nostri giovani, c'è soddisfazione"

Il tecnico dell'Arona, Ragazzoni
Il tecnico dell'Arona, Ragazzoni
NovaraPromozione Girone A

Una vittoria, quella ottenuta nell'anticipo contro il Sizzano, che per l'Arona va ben oltre un risultato comunque altisonante come solo un 5-0 può essere. I lacuali hanno saputo rendere in qualche modo semplice una partita che andava prima di tutto sbloccata ma che la squadra di Enrico Ragazzoni non ha avuto gioco facile nell'aprire; fino appunto al gol del vantaggio che ha cambiato lo spartito. "Il risultato è probabilmente un po' eccessivo e penalizzante per i nostri avversari - commenta il tecnico aronese - anche perché le prime occasioni da gol nitide le ha costruite proprio il Sizzano. Temevamo questa gara perché la maggior parte dei punti conquistati dal Sizzano sono arrivati in trasferta e questo testimonia di una squadra più abituata a non impostare la partita; siamo contenti del percorso fin qui compiuto, 23 punti a tre partite dalla fine del girone d'andata credo che nessuno se lo aspettasse".

Davanti a tutti per una sera, l'Arona e soprattutto il suo tecnico guardano al futuro tenendo i piedi per terra ma con la consapevolezza di poter recitare una parte da protagonista in un campionato equilibrato come si sta dimostrando la Promozione 2021-22: "E' una bella sensazione, anche se mancano veramente ancora tante giornate alla fine. Abbiamo avuto tanti infortuni in questa prima parte di campionato ma la società ha allestito una squadra con cognizione, guardando prima alle persone e solo dopo ai calciatori e questo ha contribuito a cementare un gruppo che sa stare bene insieme e che sta sopperendo anche a tutti i problemi che stiamo attraversando a livello numerico, con giocatori che non abbiamo mai avuto come Salviato. Io ricordo che fino a due anni fa non voleva venire nessuno a giocare ad Arona mentre in questi ultimi due anni abbiamo dato credibilità e passione ad una squadra e ad una società che aveva bisogno di senso di appartenenza e che si sta meritando i punti che ora abbiamo".

La prospettiva più prossima ora diventa quella del mercato, una finestra che quando le cose vanno bene viene guardata sempre con un po' di sospetto. Ma ad Arona qualcosa da fare c'è anche se sono altre le società, come ricorda lo stesso Ragazzoni, che investiranno forte sul mercato: "Si sentono già i primi squilli, da Salzano a Cossato per arrivare a tutto il resto mentre noi credo che non ci muoveremo più di tanto. Forse dovremo aggiungere un giovane per permettere a Canziani, che sta giocando dall'inizio, almeno di tirare il fiato ma a queste cose penserà la società e nello specifico Pino Gallo che già in estate ha svolto un ottimo lavoro. Il nostro vanto resta quello di far giocare i nostri giovani e, tranne Canziani che è in prestito, tutti gli altri che scendono in campo sono nostri e questa è una bella soddisfazione".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:ARONA Promozione Girone A