Novara, a Gozzano solo un pari ma la festa esplode ugualmente - I AM CALCIO NOVARA

Novara, a Gozzano solo un pari ma la festa esplode ugualmente

I novaresi al D'Albertas
I novaresi al D'Albertas
NovaraSerie D Girone A

Non è stato un Novara trascendentale quello che ha impattato senza reti a Gozzano, ma mai pareggio è stato più dolce perché agli azzurri è bastato un punto per festeggiare l'attesa ritorno in Lega Pro dopo un solo anno di inferno tra i Dilettanti. Complice il contemporaneo pareggio della Sanremese, fermata nel derby ligure dal Sestri Levante, sul terreno e sugli spalti del "D'Albertas" è potuto esplodere la festa con le tribune dell'impianto cusiano stracolme di bandiere azzurre, una festa attesa come una liberazione dalla tifoseria novarese e vissuta come una rinascita accompagnando la nuova società del presidente Ferranti.

Poche emozioni Forse frenato dall'obiettivo ormai a portata di mano, il Novara ha lasciato ampio spazio al Gozzano nella prima frazione, con la squadra di Schettino che si fa preferire dal punto di vista delle occasioni e della manovra rispetto ad un avversario poco propositivo. Un primo quarto d'ora di scaramucce poco incisive vengono suggellate dal colpo di testa di Cozzari che, da azione d'angolo, non trova lo specchio difeso da Desjardins. La pressione del Gozzano è però continua anche se si traduce in palloni gettati a centro area senza creare pericoli di sorta, con il solo Montesano a calciare con una certa efficacia verso la porta novarese venendo però murato dalla difesa attorno alla mezz'ora. La vera occasione capita sui piedi di Pennati al 31', l'attaccante servito da Castelletto potrebbe battere da pochi metri a porta ormai sguarnita ma controlla male sparacchiando oltre la traversa la più ghiotta delle occasioni per il vantaggio. E il Novara? Poco servite, le due punte che fin qui non hanno trovato spazio per pungere si ridestano e nel giro di pochi minuti creano qualche brivido ai padroni di casa, prima con Vuthaj che di testa non inquadra la porta di Vagge che al 36' si supera per chiudere la porta alla conclusione di Gonzalez, lanciato nello spazio da una sventagliata precisa di Vaccari.

Basta il pari Troppo poco quanto visto nel primo tempo per un Novara che presenta il miglior attacco della categoria e della stessa opinione dev'essere anche Vuthaj che al 6' timbra l'incrocio dei pali con una bordata da fuori area. Il Gozzano arretra, scegliendo di sfruttare l'arma del contropiede senza tuttavia riuscire più a creare problemi ad una squadra che, saputo del vantaggio della Sanremese che annullerebbe la festa già programmata, attacca con maggior decisione alla ricerca del gol promozione; gol sfiorato da Vuthaj al 31', con Montesano a salvare sulla linea un tiro troppo morbido dell'ex Rimini. La produzione offensiva azzurra non è però quella dei giorni migliori e la gara scivola via, dando addirittura al Gozzano l'opportunità di vincere nel finale con la punizione di Montesano che esalta Desjardins alla deviazione in corner. Il fischio di Rispoli di Locri chiude una gara senza troppe occasioni con le due formazioni che ritornano negli spogliatoi tra la delusione generale ma in pieno recupero il Sestri Levante trova il pareggio a Sanremo permettendo alla torcida azzurra di esplodere. Addio Serie D, il Novara ritorna finalmente e con merito tra i professionisti!

GOZZANO-NOVARA 0-0

Gozzano: Vagge, Di Giovanni, Costanzo, Bane, Ciappellano, Montesano, Castelletto, Gemelli, Pennati, Cozzari, Sangiorgio. A disposizione: Ujkaj, Peradotto, Italiano, Molinari, Nicastri, Rao, Gassama, Botta, Paoluzzi. All. Schettino.

Novara: Desjardins, Pagliai (28'st Di Masi), Bergamelli, Di Munno (26'st Laaribi), Tentoni, Vuthaj, Agostinone (26'st Amoabeng), Gonzalez (36'st Pereira), Benassi, Vaccari, Paglino. A disposizione: Raspa, Bonaccorsi, Diop, Rocchetti, Gyimah. All. Marchionni.

Arbitro: Rispoli di Locri.

Note: Ammoniti Costanzo per il Gozzano, Gonzalez e Benassi per il Novara.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA FC GOZZANO Serie D Girone A