L'obiettivo dell'Agrano è chiaro: "Vogliamo arrivare ai 43 punti" - I AM CALCIO NOVARA

L'obiettivo dell'Agrano è chiaro: "Vogliamo arrivare ai 43 punti"

Gianluca Lopardo, tecnico dell'Agrano
Gianluca Lopardo, tecnico dell'Agrano
VcoPrima Categoria Girone A

Il pareggio è risultato positivo per l'Agrano, ma per come si era messa sul campo di Momo lascia qualche rimpianto in casa cusiana. Era forse l'ultima possibilità per provare ad agganciare il treno playoff anche se il tecnico granata Gianluca Lopardo guarda ad altri obiettivi, ugualmente appetibili per il gruppo omegnese: "In realtà l'obiettivo che ci siamo prefissati è un altro, altrettanto storico per l'Agrano calcio, ossia quello di superare i 43 punti che rappresentano il massimo punteggio ottenuto dalla società in Prima categoria, non abbiamo mai parlato d'altro. Continueremo a provarci perché esiste ancora la possibilità, i ragazzi stanno facendo un girone di ritorno straordinario perché abbiamo girato a 15 punti e adesso, con cinque partite ancora da giocare, ne abbiamo 35 perciò è stato fatto qualcosa di importante. Prima delle gara ci siamo imposti di giocare le sei partite che rimanevano come sei finali, per fare più punti possibile e divertirci; se guardiamo oggi la classifica dispiace un po' per l'andata quando a causa di infortuni e assenze per Covid ci siamo ritrovati quasi sempre in 12 o 13: avessimo fatto qualche punticino in più all'andata adesso staremmo parlando di un'altra storia".

Con il Momo la squadra si è espressa in maniera egregia, venendo a fare la partita su un campo difficile come quello dei novaresi ancora in corsa per il salto di categoria e riuscendoci per oltre un'ora. Poi un calo ha permesso agli avversari di trovare il pari ma resta la prestazione che Lopardo si tiene stretta: "La partita si è vista, posso solo fare i complimenti ai ragazzi che hanno giocato una gara eccezionale subendo gol sulla nostra unica sbavatura. Sapevamo che dopo aver corso tanto avrebbero potuto venire un po' meno le energie e poi il Momo ha spinto tanto nel finale perché forse questa rappresentava la loro ultima chance per rimanere agganciati al Feriolo e giocarsi il salto diretto in Promozione; a Momo ci sta anche soffrire ma credo che le occasioni migliori per fare gol, anche nel secondo tempo con le ripartenze, siano state le nostre. Dobbiamo essere un po' più cinici sotto porta per capitalizzare quanto di buono riusciamo a costruire perché poi può capitare che incontri un grande attaccante come Grieco che alla prima mezza occasione ti punisce. Un punto a Momo comunque è importante, sia per la classifica che per il morale".

Lopardo la linea l'ha tracciata ed è quella che porta al raggiungimento dei 43 punti. Ne mancano otto all'appello, questo significa che i cusiani nelle cinque gare che restano da qui alla fine non potranno fare sconti a nessuno: "Ci giocheremo tutte le chance a nostra disposizione - continua il tecnico - a cominciare da domenica con la Sanmartinese. Poi arriveranno avversari forse più abbordabili con cui potremo fare bottino pieno, il gruppo è sano e competitivo e si è posto questo obiettivo per cercare di fare un campionato diverso rispetto agli ultimi anni quando l'Agrano ha sempre giocato per salvarsi".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:AGRANO Prima Categoria Girone A

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche