Quaronese eroica, in nove viene promossa in Prima - I AM CALCIO NOVARA

Quaronese eroica, in nove viene promossa in Prima

La Quaronese festeggia la prima
La Quaronese festeggia la prima
VercelliSeconda Categoria Girone A

Match d’altri tempi ieri al “Bertini” di Quarona dove i padroni pareggiano in doppia inferiorità numerica contro la Dinamo Bagnella e passano in prima categoria; una partita intensa, combattuta e rovinata dalla direzione di gara della terna che lascia i locali in nove a metà ripresa scatenando l’ira del numeroso pubblico accorso a vedere il match, per fortuna la partita è potuta riprendere e i continui ribaltamenti fino al 120’ hanno tenuto con il fiato sospeso tutti i presenti. Gioisce la Quaronese che conquista la prima categoria dopo un lunghissimo inseguimento passato da tante occasioni sciupate e anche con l’ostacolo covid che ha interrotto campionati che potevano dare la possibilità a Medana e compagni di raggiungere il traguardo prima di ieri sera; per la Dinamo Bagnella, deludente per larghi tratti di match, ci sarà ancora la possibilità di raggiungere la prima categoria attraverso il quadrangolare che comincerà domenica e che vedrà la Dinamo affrontare la Pernatese.

La Quaronese non capitalizza un primo tempo dominato, la Dinamo Bagnella sorniona pareggia i conti La Quaronese sospinta da un pubblico caldo e appassionato come raramente si vede in questa categoria parte subito all’attacco cogliendo di sorpresa la Dinamo Bagnella, è Mattia Urban a sbloccare la partita con una punizione velenosa che beffa Cavadini, i gialloblù non si accontentano e vanno vicino al due a zero con Ferraris e ancora con Urban. La Dinamo Bagnella dopo il terremoto della prima mezzora si riassesta e inizia a pungere, al 32’ bella girata Umeroski che trova pronto Vivone, risponde Ferraris con un’azione personale terminata con un destro a fil di palo, la Quaronese colleziona angoli ma oltre a non trovare il due a zero deve subire il gol di Erbetta, anche in questo caso direttamente da calcio piazzato.

La Dinamo Bagnella viene trascinata ai supplementari in undici contro nove I padroni di casa rientrano in campo pensando ancora alle occasioni perse nel primo tempo, non aiuta il direttore di gara che estrae il secondo giallo a Fuiorea per un fallo di mano tutto sommato veniale, da questo momento la terna perde il controllo del match, al 15’ angolo di Urban per Giacchero che di testa da ottima posizione manda fuori. Al 22’ succede di tutto, Ferraris reagisce ad un fallo di un avversario con una spinta, nel contesto del match un giallo sarebbe stato più che sufficiente ma il rosso dato all’attaccante della Quaronese fa esplodere la contestazione del pubblico di casa, vola qualcosa di troppo in campo e la partita viene sospesa per un quarto d’ora. Riportata alla normalità una situazione che stava degenerando resta il fatto che la formazione di Fabani si trova in nove contro undici e gli ospiti ne approfittano subito con Umeroski che servito da Brunetti non ha problemi a siglare il due a uno. Sembra finita, la Dinamo Bagnella ha la colpa di non chiuderla soprattutto in un paio di contropiedi dove con più attenzione poteva essere evitato il fuorigioco, l’orgoglio della Quaronese porta al pareggio di Giacchero su angolo di Urban, la differenza numerica in campo non si vede e addirittura l’ultimo sussulto del match è di Urban che di testa non inquadra di poco la porta.

Supplementari vibranti, il pareggio premia la Quaronese Il primo tempo supplementare riserva il suo meglio nel finale, l’espulsione di Ait Hammo riduce a una unità l’inferiorità numerica della Quaronese che forse si distrae e subisce la rete di Job che scaturisce da una rimessa laterale, tante colpe nella circostanza della difesa valsesiana. I padroni di casa si rifiutano di perdere e trovano il tre a tre ancora da calcio d’angolo di Urban, stavolta è Tarallo (che aveva sostituito l’autore del due a due Giacchero) a battere Cavadini; il finale è di marca omegnese, la compagine di Gherardini ha due grandi opportunità per fare il quattro a tre ma il destino premia la Quaronese al termine di un match che resterà impresso per molto tempo nella testa di chi era presente al “Bertini”.

QUARONESE-DINAMO BAGNELLA 3-3 D.T.S.

Marcatori: 6’Urban (Q), 44’Erbetta (D), 28’st Umeroski (D), 35’st Giacchero (Q), 16’pts Job (D), 5’sts Tarallo (Q).

Quaronese: Vivone, Giardino (16’pts Prini), Bellan T. (35’st Bellan A.), Giacchero (38’st Tarallo), Ciavarella, Mancin, Urban, Fuiorea, Ferraris, Dura, Medana (14’sts Regis). A disposizione: Jacolino, Labarbuta, Bolzoni, Di Battista, La Rubina. All. Fabani

Dinamo Bagnella: Cavadini, Talato (10’sts Erbetta N.), Madeo, Jackson Pereira (25’Ait Hammo), Job, Marchesa, Giusto, Erbetta A., Umeroski, Brunetti, Scavazza (5’sts Erbetta). A disposizione: Sista, Papetti, Cerutti, Perruolo. All. Gherardini

Arbitro: Guglielminotti di Biella.

Note: Corner 9-5. Ammoniti Fuiorea, Medana, Ciavarella, Vivone e Urban per la Quaronese, Ait Hammo, Job e Scavazza per la Dinamo Bagnella. Espulsi Fuiorea (Q) all’8’ del secondo tempo per somma di ammonizioni, Ferraris (Q) al 22’ del secondo tempo per comportamento non regolamentare, mister Fabani al 23’ st per proteste, Ait Hammo (D) al 12’pst per gioco pericoloso, Bellan T. (in panchina già sostituito) al 7’sts per comportamento non regolamentare. Match sospeso al 22’ della ripresa per un quarto d’ora per intemperanze dei tifosi di casa. Spettatori 500ca.

Marco Dho

Seconda Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche