Momo, esordio da incubo: vince la JCP, la strada ora è in salita - I AM CALCIO NOVARA

Momo, esordio da incubo: vince la JCP, la strada ora è in salita

La Junior Pontestura sbanca Momo
La Junior Pontestura sbanca Momo
NovaraPrima Categoria

Sono stati troppi gli errori commessi dal Momo, quasi tutti in fase difensiva, nel primo turno della seconda fase dei playoff per sperare di uscire indenni da una sfida che opponeva i novaresi ad una squadra di valore come la Junior Pontestura, che ha mancato il salto di categoria solamente all'ultima curva perdendo lo spareggio con il Ce.Ver.Sa.Ma. Biella dopo aver concluso la stagione regolare in testa alla classifica a pari punti con la compagine laniera. Gli alessandrini sono stati quasi scientifici nel punire le sbavature concesse dalla squadra di Miserotti che non era partita neanche male, trovando subito la rete che avrebbe potuto mettere in discesa una sfida risolta già al termine del primo tempo, in cui le squadre hanno mietuto reti a grappoli.

Reti gonfiate L'assenza dello squalificato Jatta e dell'infortunato Ganci spinge Miserotti a variare un assetto molto offensivo dove sono addirittura quattro le punte in campo, anche se a Scalvini vengono affidati compiti di copertura sulla fonte di gioco alessandrina, El Atlassi, su cui l'attaccante si francobolla rendendo sterile la manovra d'attacco degli uomini di Bellingeri nei primi minuti di gioco. Che sorridono invece ai padroni di casa: già al 4' Abello fa le prove generali del vantaggio con un diagonale che esce largo sul fondo e anticipa di qualche minuto la bella giocata partita da una sventagliata di Leva che raggiunge largo sulla sinistra Bouzida il cui cross, tagliato a mezz'altezza, premia lo slancio di Scalvini che sotto misura tocca quel tanto che basta per spingere in rete il gol del vantaggio del Momo. Il Pontestura corre immediatamente ai ripari, il tecnico alessandrino affianca Geminardi e Iacomussi a Vergnasco per impegnare maggiormente una difesa che dà ampi cenni di cedimento e per il Momo, che ha dominato nei primi 20 minuti di gioco, si spegne presto la luce. Al 13' Vergnasco ci prova in seconda battuta ma trova la testa di Mastroianni a deviare la sfera, una deviazione che diventa fatale al 21' per il Momo quando il tiro di Geminardi, che sarebbe stato facile preda di Rampinelli, impatta sul corpo di Baroni cambiando traiettoria e ingannando il portiere ormai in volo: 1-1 e tutto da rifare. Il Momo tuttavia è in confusione e al 24' va sotto: la difesa di casa è passiva sull'incursione di Geminardi che porta a spasso mezzo reparto, il tocco per Iacomussi è smarcante e l'esterno trova l'angolo dove Rampinelli non riesce ad arrivare. Il colpo è pesante da assorbire per i padroni di casa, ancor più con il caldo torrido che avvolge il "Comunale" di Momo, alla mezz'ora Simone ci prova da fuori ma la botta difetta di precisione e si perde abbondantemente a lato. Anche la difesa alessandrina non è però esente da errori, al 35' un buco di Dondi favorisce Grieco che si coordina e in mezza rovesciata regala il pari ai biancorossi; il pareggio dura però l'arco di un amen perché basta un lancio di facile lettura di Abou Idriss per far saltare l'apparato difensivo novarese, Leva arranca su Vergnasco che invita Rampinelli all'uscita e lo fredda con un pallonetto morbido e preciso che manda la Junior al riposo in vantaggio in un primo tempo che ha regalato ben cinque reti.

Vince la calura Un caldissimo pomeriggio di giugno non è forse il momento ideale per una sfida che può valere una stagione e la ripresa, giocata al piccolo trotto e senza grosse emozioni, sostiene la tesi di un orario che forse avrebbe potuto essere differente. Miserotti agisce con forza sulla squadra nella ripresa, lasciando negli spogliatoi Leva e Mastroianni per arretrare nuovamente Cupia al centro della difesa con l'ingresso di Marangon in mediana e di Gramoni sulla fascia. Il Momo cerca la quadratura ma è ancora la Junior Pontestura ad essere maggiormente pericolosa con un clamoroso errore di Iacomussi che al 13', fronte porta e senza marcatura, riesce nella difficile impresa di mettere fuori l'assist al bacio di Geminardi. I padroni di casa faticano a trovare le giuste geometrie soffrendo soprattutto in mezzo al campo dove si ritrovano spesso in inferiorità numerica; MIserotti interviene gettando nella mischia la vivacità di Zouaoui ma ottiene solamente un tiro di Grieco che termina di molto oltre la traversa (16'). Fa poco di più il Pontestura, anche perché la squadra di Bellingeri non ha bisogno di forzare l'andatura, al 18' Abou Idriss ci prova dalla distanza con un tiro velenoso che gira troppo uscendo fuori dallo specchio; al 25' Messano prova a mettersi in proprio tagliando tutto il campo per arrivare al tiro ma la mira è da rivedere, ben più pericolosa la bomba di Abou Idriss sulla quale Rampinelli si accartoccia in presa (28'). Il Momo non ha più nulla da perdere e nell'ultimo quarto d'ora prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo, al 36' Zouaoui si rende protagonista di una percussione palla al piede che squarcia il velo della difesa alessandrina con Viazzi a liberare in angolo in tuffo; l'attacco novarese va a sprazzi, al 44' Bouzida trova un varco ma il suo sparo non inquadra lo specchio mentre in pieno recupero è ancora Viazzi ad immolarsi sulla conclusione tesa del fantasista locale (46') che resta anche l'ultima occasione degna di nota nonostante i cinque di recupero. La sconfitta complica il cammino dei novaresi che ora non potranno più sbagliare, a cominciare dalla sfida di mercoledì che li opporrà al PSG vittorioso nel primo turno, nella quale sarà fondamentale ritrovare i tre punti per mantenere aperta la porta che conduce alla prossima Promozione.

MOMO-JUNIOR PONTESTURA 2-3

Reti: 8' Scalvini (M), 21' Geminardi (J), 24' Iacomussi (J), 35' Grieco (M), 40' Vergnasco (J). 

Momo (4-2-3-1): Rampinelli; Mastroianni (1'st Gramoni), Leva (1'st Marangon), Baroni, Simone; Cupia, L. Bianco; Abello (25'st Piccini), Scalvini (13'st Zouaoui), Bouzida; Grieco. A disposizione: Lazzarin, Gualini, Fusè, Carettoni, Ferro. All. Miserotti.

Junior Pontestura (4-1-4-1): Favarin; Giuseppin (3'st Moscato), Dondi, Viazzi, Messano (42'st Di Luca); El Atlassi; Iacomussi (25'st E. Bianco), Roccia (38'st Patrucco), Abou Idriss, Geminardi (37'st Volpato); Vergnasco. A disposizione: Ormelese, Erradi, Porcini, Giroldo. All. Bellingeri.

Arbitro: Antal di Torino.

Note: Ammoniti Leva e Mastroianni per il Momo, Giuseppin, E. Bianco e Dondi per la Junior Pontestura.

Carmine Calabrese