Accademia in "salsa orange", firmano Legnani e Casarotti - I AM CALCIO NOVARA

Accademia in "salsa orange", firmano Legnani e Casarotti

Casarotti e Legnani a Borgomanero
Casarotti e Legnani a Borgomanero
NovaraEccellenza

Ci voleva poca fantasia nell'ipotizzare un'Accademia Borgomanero che, una volta inserita in organico la figura di Victor Ganci con i poteri di Ds, potesse guardare con interesse alla piazza dalla quale proprio Ganci arrivava, quell'Oleggio che nelle ultime stagioni ha saputo crescere in maniera esponenziale fino a diventare una delle protagoniste del campionato di Eccellenza piemontese.

E così dopo Latta Jack, uno che da Oleggio è passato durante l'arco della sua carriera, ecco che a Borgomanero fanno capolino altri due "nomi" della squadra con che Alessandro Ferrero in panchina hanno saputo entusiasmare nella scorsa stagione, fino ad arrivare ad un passo dalla zona playoff finendo quarta alle spalle proprio della compagine rossoblù: Nicholas Legnani e Alessio Casarotti vestiranno i colori della formazione agognina agli ordini di mister Molinaro.

Centrocampista di grande esperienza e nel pieno della maturazione, Legnani (classe '95) ha affinato le proprie qualità nel settore giovanile del Varese quando la squadra frequentava i palcoscenici pieni di fascino della Serie B, arrivando ad un passo dalla A, difendendo i colori biancorossi per tutta la trafila giovanile fino alla Juniores e lavorando con tecnici di prestigio come Marco Rossi e Maurizio Ganz. La D a Bellinzago con lo Sporting è stato il primo passaggio fondamentale della carriera di Legnani che ha poi girato molto, toccando anche la maglia della Ro.Ce., prima di arrivare ad Oleggio dopo si è saldato il rapporto con Ganci che l'ha fortemente voluto in "orange": "Mi sono trovato bene in questa realtà - le parole del centrocampista - merito soprattutto del mister e del Ds Ganci che hanno creato un gruppo nuovo ma performante. Ho scelto Borgomanero soprattutto per la presenza di Ganci, perchè credo nel suo metodo di lavoro; mi piace mettermi a disposizione della squadra e dar tutto in campo, perché si può vincere o si può perdere ma tengo molto all'atteggiamento. Con Borgomanero ci siamo già sfiorati in passato e sono tornato volentieri a parlare, non vedo l'ora di cominciare con la preparazione".

Casarotti è un difensore centrale che proprio ad Oleggio ha avuto modo di mettersi in mostra dopo i positivi esordi con il Città di Baveno, società nella quale è sbocciato ed è cresciuto. Classe 2000, quella di Borgomanero può essere l'occasione per spiccare il definitivo salto in avanti e proporsi come uno delle realtà più futuribili nel ruolo dell'intero panorama regionale: "Borgomanero è sempre stata una piazza che ho ammirato, me ne hanno sempre parlato bene. Ho parlato con il mister e, con la figura del Direttore Ganci di supporto, credo ci siano tutte le condizioni per fare bene".

Sul fronte delle uscite, dopo la partenza di Klodian Samina direzione Tritium, in difesa ha lasciato anche Andrea Pisanello che salirà di categoria per vestirà il "Blues" dello Stresa Vergante che proprio sul terzino classe 2000 ha puntato forte. Ai saluti anche il Direttore Generale Piero Paracchini, che lascia il rossoblu dopo tantissimi anni in cui era diventato colonna della società agognina: alla base della scelta motivazioni familiari e personali che hanno portato il dirigente a chiudere la lunga storia con il calcio borgomanerese.

Carmine Calabrese