Bulé da capogiro, tre gol al Trino e primato solitario - I AM CALCIO NOVARA

Bulé da capogiro, tre gol al Trino e primato solitario

Uno dei molti attacchi operati dal Bulè
Uno dei molti attacchi operati dal Bulè
NovaraPromozione Girone A

Clima variabile come le possibili aspettative, nella domenica che vede di fronte Bulè Bellinzago e Le Grange Trino, sicuramente due tra le grandi di un girone A ancora tutto da scoprire. Un test per entrambe le squadre, che si possono misurare in un tête-à-tête che potrà fare luce sui rapporti di forza in via di definizione in un girone che non ha ancora trovato padroni. "Avremo di fronte un'ottima squadra" è il pensiero di mister Forzatti, "retrocessa solo al termine del playout con il Verbania nella scorsa stagione ma compsta da molti giocatori che si sono recentemente misurati con l'Eccellenza e con un tecnico capace di concorrere per determinati obiettivi. Cercheremo di fare il nostro gioco e portare a casa la vittoria, il morale è alto grazie ai tre punti di domenica scorsa e questo ci permette di lavorare bene". L'allenatore "tigrotto" conosce bene il brivido dell'alta classifica in Promozione, avendo conteso al Briga per tutto l'arco della scorsa stagione il primo posto guidando il Città di Cossato ed è consapevole di quanto il Bulè abbia operato in manier massiccia sul mercato per aggiungere alternative rispetto alla scorsa stagione, soprattutto in attacco. Dal canto suo Yon prova ad abbassare la pressione sui suoi sostenendo che "non ci è stato chiesto di vincere il campionato, lo scopo è quello di divertirci: ricordiamoci che sono ragazzi giovani che si impegnano dopo il lavoro".

Scontro tra Titani Che i padroni di casa fossero pronti ad azzannare la gara lo si capisce si da subito perchè al 2' l'ex Biellese Curatolo lancia in profondità Repossini che calcia senza pensarci due volte, trovando Cerruti a fare muro. I vercellesi rispondono al 4' con un filtrante di Brugnera che mette in movimento Verbano il cui assist intende premiare Vergnasco, fermato in corner; sulla battuta lo stesso Brugnera imbecca Pane il cui colpo di testa finisce a lato di un soffio. Il ritmo è alto, al minuto 8 Mangolini mette in movimento Viganotti che scaglia un diagonale potente ma non preciso; poco dopo sul fronte opposto ancora l'accoppiata Brugnera-Verbano crea qualche brivido alla difesa di casa. Il pubblico del "Comunale" di Bellinzago si diverte, ancora il Bulè preme sull'asse Vacirca-Curatolo-Cervizzi ma il risultato è solo un angolo senza effetti; in cabina di regia Mangolini disegna calcio e quando al 12' lancia nuovamente Repossini tutti rimangono stupiti dalla chiamata di fuorigioco che ferma la corsa dell'attaccante verso l'area biancazzurra dopo una serie di dribbling ubriacanti tra gli avversari; la supremazia in mezzo al campo parla la lingua del Bulé ma il Trino non si lascia schiacciare affidando a Brugnera il compito di mettere sotto pressione Montrasi; Renolfi diventa però un fattore della sfida, al 17' scarica verso la porta di Cerruti ma il tentativo finisce alle stelle poi reclama per un netto fallo subito da Birola al limite dell'area e non ravvisato dal direttore di gara (25'). Le polemiche che ne nascono prova a chiuderle Cervizzi con una sassata al 29' che non sfugge dalle mani sicure del portiere vercellese che si ripete al 32' chiudendo sull'acrobatica girata da fuori di Sabin. La manovra del Trino perde allora di vigore, Vergnasco al 36' prova a capitalizzare di testa l'assist di Bernardino trovando Montrasi piazzato ma poco prima del riposo l'ingenuità di Pane, che affossa Sacco in piena area di rigore, induce il direttore di gara a fischiare la massima punizione che Mangolini trasforma mandando il Bulè al riposo avanti di un gol.

Vittoria meritata Il minimo scarto non può bastare al Bulè che sa di dover provare a chiudere la gara senza dare al Trino diritto di replica. Pochi secondi e Bianchi sventaglia verso Sacco che raccoglie ed indirizza verso la porta vercellese, la palla che sembrava diretta in fondo al sacco per qualche strano motivo non entra. Ci prova due volte anche Viganotti nel giro di un minuto ma Cerruti è attento e sventa la minaccia prima con il piede di richiamo e poi con presa sicura. Il raddoppio però è nell'aria e all'8' il Bulé concede il bis con Renolfi che raccoglie al limite la battuta di un calcio d'angolo, si aggiusta la sfera prendendo la mira e non concede chance a Cerruti firmando la rete che vale il 2-0. Il Trino è alle corde e sbanda, Repossini prova ad approfittarne in azione personale ma, dopo aver fatto tutto bene, manca nella rifinitura; passa poco e Curatolo trova modo di servire Sacco, la zampata dell'attaccante sorvola la traversa. Il Bulè è un fiume in piena, al 12' Repossini raccoglie la sponda di Sacco centrando il palo alla sinistra di Cerruti ma è proprio l'attaccante, raccogliendo una corta respinta del portiere ospite, a trovare la via del gol al 14' con un destro potente che mette in ghiaccio la partita. La vivacità mostrata dal Trino nella prima parte di gara sembra ormai sbiadita, al 35' è bruttissimo il fallo del neo entrato Chiaria su Viganotti ma per il direttore di gara non vale neanche l'ammonizione. I novaresi sfiorano anche il poker al 39' su azione d'angolo, la battuta di Baghdadi trova Mangolini sulla cui conclusione Cerruti mette i pugni. L'ultima fiammata ospite al 44' a firma Birola, un pallone innocuo che non può far paura a Montrasi. Tre i minuti di recupero ma la gara è ormai chiusa, il Bulè festeggia tre punti fondamentali volando solitario in testa alla classifica del proprio girone per il contemporaneo ed inatteso ko dell'Arona.

 

BULÈ BELLINZAGO-LE GRANGE TRINO 3-0

Reti: 45' rig. Mangolini; 8'st Renolfi, 14'st Sacco.

Bulè Bellinzago: Montrasi, Cervizzi, Viganotti, Renolfi (35'st Buccolini), Bianchi, Varcica, Curatolo (31'st Baghdadi), Repossini, Sacco (28'st Rogora), Mangolini, Sabin (21'st Tuveri). A disposizione: Salmoirago, Sironi, Bruno, Ghiraldo, Prutean. All.:Forzatti.

Le Grange Trino: Cerruti, Albino (19'st Zannotti), Verbano (19'st Roberto), Pane (31'st Buscaglia), Baggio, Birola, Passannante (19'st Chiaria), Meo De Filippi, Vergnasco, Bernabino, Brugnera Benvegnu (28'st Osenga). A disposizione: Berruti, Pallavidino, Buscaglia, Ferrara, Maino. All.:Yon.

Arbitro: Toscano di Nichelino.

Note: Ammoniti Curatolo per il Bulè Bellinzago, Birola, Bernabino, Pane e Chiaria per il Le Grange Trino.

Alice Previtali