Alacqua non si nasconde: "Niente alibi, ripartiremo da questo K.O." - I AM CALCIO NOVARA

Alacqua non si nasconde: "Niente alibi, ripartiremo da questo K.O."

Antonio Alacqua, tecnico dell'RG Ticino
Antonio Alacqua, tecnico dell'RG Ticino
NovaraEccellenza Girone A

Solo un incidente di percorso o un campanello d'allarme che deve porre l'attenzione sugli errori di una squadra partita con i favori del pronostico e quasi obbligata ad esibirsi sempre al massimo delle proprie possibilità? L'RG Ticino, a partire da mister Antonio Alacqua, si interrogano sul risultato della gara del "Fortina e Zanolli" dove l'Oleggio ha riportato sulla terra una squadra partita sulle ali dell'entusiamo, in campionato come in Coppa.

Pesa sul giudizio la mezz'ora giocata in superiorità numerica in cui i ticinesi non hanno saputo raddrizzare il risultato che ha infine sorriso ai padroni di casa: "Sicuramente avremmo potuto fare qualcosa in più - la replica serena di mister Alacqua - ma sinceramente non abbiamo mai subito il nostro avversario tranne in qualche rara occasione e senza voler nulla togliere alla vittoria dell'Oleggio. Non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi, abbiamo creato diverse occasioni da gol e non era facile contro una buona squadra come quella che abbiamo affrontato; è mancata forse la cattiveria giusta che ci vuole sotto porta, quella convinzione e quel cinismo che ti permettono di trasformare il tanto lavoro prodotto. Ci lavoreremo su, ma senza voler creare attenuanti, oggi non era facile colmare il vuoto lasciato dall'assenza per infortunio di Rosato: chi l'ha sostituito ha giocato una buona gara ma si vedeva che era tanto tempo che non giocava".

Tra le attenuanti, anche la tiratissima gara di Coppa giocata in settimana con la Biellese che i ticinesi hanno risolto negli ultimissimi minuti del recupero con la doppietta di Berberi, rimasto poco a secco contro l'Oleggio, anche se Alacqua non intende attaccarsi a nulla nel giustificare il risultato negativo ottenuto: "Se cominciamo a cercare le attenuanti penso che ognuno abbia le sue. Io non voglio cercare alibi, con l'Oleggio abbiamo perso e questo significa che dobbiamo lavorare per rimetterci quanto prima in carreggiata; abbiamo perso una battaglia ma la guerra è ancora lunghissima e sono convinto che i ragazzi cominceranno a riscattarsi già a partire da martedì, quando torneremo sul campo per preparare la prossima partita".

La sconfitta nulla cambia nel cammino di una squadra che non ha mai nascosto o fatto mistero di puntare dritta alla vittoria del campionato. "L'obiettivo resta quello - dice Alacqua -, lo abbiamo sempre dichiarato a differenza di altri che si nascondono dietro la nostra figura e non può cambiare per una sconfitta, la prima in stagione. Nei momenti di difficoltà questa squadra ha la capacità di ricompattarsi e di ritrovarsi e sono convinto che lo faremo anche questa volta: non sarà una partita andata male a pregiudicare il percorso dell'RG Ticino".

Carmine Calabrese