Blanda day, Oleggio-Baveno 3 a 1 - I AM CALCIO NOVARA

Blanda day, Oleggio-Baveno 3 a 1

Una fase del secondo tempo
Una fase del secondo tempo
NovaraEccellenza Girone A

Il ritorno alla vittoria dell’Oleggio ha un nome e cognome, Mario Blanda; lo storico numero sette degli “orange” disputa una partita esagerata segnando tre reti e sbagliandone almeno altrettante portando i suoi al successo e costringendo il Baveno all’ennesima sconfitta; si fa preoccupante la classifica della formazione di Molle che ha concesso troppo ai padroni di casa, il passivo al novantesimo poteva essere molto più pesante per Romano e compagni.

Travaglio para tutto ma alla fine deve cedere a Blanda Subito sugli scudi il giovane portiere classe 2003 del Baveno che compie un doppio intervento provvidenziale su Blanda, al 10’ un destro di Fodrini per poco non sorprende l’estremo avversario che viene salvato dalla traversa, al 13’ si vede il Baveno con Vanzan che per poco non infila l’angolino alla destra di Barantani, al 20’ Caporale sembra pronta a portare in vantaggio i suoi ma Tasin è provvidenziale a sventare la minaccia. Al 34’ altra grande opportunità per Blanda, la sua ripartenza è velocissima ma Travaglio gli chiude lo specchio della porta, al 36’ altro grande intervento di Travaglio su Antonioli, il numero uno del Baveno non può nulla su Blanda che all’interno dell’area la mette all’incrocio anticipando la difesa ospite; prima dell’intervallo ancora Blanda su assist di Caporale sfiora il bis.

Blanda si abbatte sul Baveno, il risultato finale sta stretto ai padroni di casa L’Oleggio esce dagli spogliatoi con il chiaro intento di chiudere la partita, Caporale ed Antonioli sfiorano il raddoppio, al 14’ Caporale serve Pescarolo che dal limite non inquadra la porta, poteva fare meglio l’ex Sparta; Blanda è la spina nel fianco della difesa di Molle, spreca al 18’ un’ottima occasione per il due a zero, calcia alto al 20’, non perdona al 22’ dopo una triangolazione con Di Sisto. Il Baveno si vede solo al 26’ con Prandini che lascia immobile Barantani ma trova sulla sua strada il palo, sul capovolgimento di fronte proprio il portiere ex Stresa con un rilancio sorprende il Baveno, Blanda fa tris e chiude la partita. C’è spazio nel finale per il tentativo di poker di Blanda e per il bellissimo gol di Manfroni che serve solo a definire il risultato finale sul tre a uno.

OLEGGIO-BAVENO 3-1

Marcatori: 40’ e 22’st e 28’st Blanda (O), 46’st Manfroni (B).

Oleggio (4-2-3-1): Barantani; Costa, Salice, Maiorino, Zuliani (32’st Fortis); Pescarolo, Fodrini (38’st Punzo); Di Sisto K. (32’st Oronsaye Marco), Antonioli, Blanda; Caporale. A disposizione: Garoni, Di Sisto D., Orsi, Pasku, Pasquadibisceglie, Oronsaye Michele. All. Ferrero (squalificato)

Borgaro (3-5-2): Travaglio; Tasin (30’st Sabatini), Di Leva (33’st Pagliari), Danzo; Marchionini (1’st Piana), Vanzan, Prandini, Manfroni, Ramalho; Piccini (18’st Garoni), Romano (30’st Barbieri). A disposizione: Beltrami, Donzelli, Tortora, Russo. All. Molle

Arbitro: Catapano di Torino.

Note: Corner 6-2. Ammoniti Salice per l’Oleggio, Vanzan per il Baveno. Spettatori 100ca.

Marco Dho