L'analisi di Massoni: "Difficile prendere 9 punti ad una squadra così" - I AM CALCIO NOVARA

L'analisi di Massoni: "Difficile prendere 9 punti ad una squadra così"

Daniele Massoni, Virtus Villadossola
Daniele Massoni, Virtus Villadossola
VcoPrima Categoria Girone A

Ci ha provato il Virtus Villadossola a vincere una partita che avrebbe significato rientrare a pieno titolo nel giro delle pretendenti alla prima posizione della classifica del girone A di Prima categoria. E' andata male perché di fronte a trovato un Momo che, se non superiore a livello di individualità, ha dimostrato di avere in ogni caso qualcosa in più rispetto agli ossolani che pur guidando la partita solamente in sporadiche occasioni sono riusciti a rendersi pericolosi dalle parti del portiere avversario.

Un'analisi, questa, condivisa anche dal tecnico del Villa Daniele Massoni che la prende tuttavia con filosofia sottolineando più i meriti dei novaresi che le mancanze dei propri ragazzi: "Siamo stati sterili pur comandando il gioco, è vero, ma bisogna dare merito ad un Momo che in tanti anni di battaglie testa a testa mai avevo visto così compatti. Noi siamo stati bravi a gestire la partita per la quasi totalità e il fatto che abbiamo creato poco non è un rimprovero che faccio ai miei attaccanti ma un plauso che faccio ai nostri avversari per come hanno saputo difendere; per quanto ci riguarda prosegue il trend delle partite in cui mostriamo di saper far gioco ma raccogliamo nulla, come già successo nella scorsa gara interna persa con il Trecate: questa situazione, non credendo io né alla fortuna né alla sfortuna, è generata da nostri limiti di cui siamo ben consci ma non posso non essere orgoglioso di questa squadra quando la vedo uscire dal campo con la consapevolezza che tutti hanno dato il 150% di quello che avevano. Ci siamo radunati a metà campo alla fine perché volevo dire loro proprio questo e anche che per fare il definitivo salto di qualità ormai ci manca veramente un millimetro e sono sicuro che prima o poi colmeremo questo gap".

Eppure c'è sempre qualcosa che si può far meglio e anche contro il Momo Massoni coglie degli aspetti che lo indurranno a lavorare in settimana per ripresentarsi al meglio al prossimo appuntamento: "Abbiamo scelto nel primo tempo di giocarcela tre contro tre dietro per poter avere una superiorità sugli esterni che andava sfruttata meglio su entrambi i fronti perché siamo arrivati laddove volevamo ma senza quella cattiveria che sarebbe servita per essere incisivi e in più pagando due disattenzioni che hanno causato i due gol; nel secondo tempo, cambiando molto e inserendo uomini diversi, è stato anche un problema di equilibrio ma sotto questo aspetto c'è poco da rimproverare perché davanti avevamo il Momo che è una squadra forte, quadrata, che in campo si aiuta e che ha anche delle individualità importanti".

Quella con il Momo era una gara-cardine per gli ossolani, quasi un dentro o fuori per capire se veramente il Virtus Villa avrebbe potuto competere fino alla fine per la vittoria del campionato. E la sconfitta sposta di molto gli obiettivi della formazione di Massoni: "Questa gara ci manda a nove punti di distacco dal Momo - il commento laconico del tecnico - e recuperare tutti questi punti ad una squadra così diventa molto difficile. Però il Virtus Villa ha il dovere, le potenzialità e le qualità per fare più punti possibili dei 42 che ci rimangono a disposizione e alla fine del campionato tireremo una riga. Alleno una squadra che per sua natura - che è la stessa mia - quando deve giocare le partite spalle al muro riesce a dare sempre il meglio quindi se alla fine saranno playoff ce li giocheremo e vedremo quello che succederà".

Carmine Calabrese

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche