Fiorenzuola-Novara 1-3, gli azzurri ipotecano la salvezza - I AM CALCIO NOVARA

Fiorenzuola-Novara 1-3, gli azzurri ipotecano la salvezza

Urso ancora decisivo
Urso ancora decisivo
NovaraSerie C Girone A

Con tre reti nel primo tempo il Novara vince tre a uno a Fiorenzuola e ipoteca la salvezza, un successo maturato con i gol di Urso, Bentivegna e Ongaro, nella ripresa gli azzurri sono troppo difensivi e il Fiorenzuola accorcia le distanze con Anelli, nel finale i padroni di casa vanno vicino a un pericoloso due a tre.

Un-due-tre Novara, clamoroso tre a zero a fine primo tempo Subito pericoloso il Fiorenzuola con Bocic che sorprende la difesa azzurra ma viene bloccato da Minelli in uscita, al 19’ ci prova Ceravolo di prima intenzione, Minelli blocca senza troppi patemi; il Novara deve rinunciare a Gerardini, al suo posto Corti, al 24’ si vedono finalmente gli azzurri, diagonale di Urso contrato dalla difesa di casa, Ongaro sulla ribattuta non riesce a rendersi pericoloso. Al 35’ il Novara passa in vantaggio, cross di Bentivegna dalla sinistra che trova pronto Urso per la deviazione vincente; rischio enorme al 38’ per i novaresi, Minelli esce male e Bocic di prima intenzione calcia verso la porta ma è provvidenziale l’intervento a difendere la propria porta di Boccia, al 41’ una punizione di Nelli termina alta sulla traversa, al 43’ cross di Boccia deviato con una mano da Cremonesi, calcio di rigore per il Novara accordato dal VAR, dal dischetto Bentivegna con freddezza spiazza Sorzi, addirittura sette i minuti di recupero che consentono al Novara di fare addirittura la terza rete con un contropiede clamoroso di Ongaro, non basta ai difensori del Fiorenzuola aggrapparsi alla maglia del canadese per fermarlo, tifosi azzurri in festa e pratica che sembra archiviata anche se mancano ancora tre tempi.

Novara male ma il tre a uno dà sicurezza in vista del ritorno Il primo squillo della ripresa è di Ceravolo, attento Minelli; Gattuso ha modulato il Novara con un difensivo 5-4-1 e gli azzurri sembrano soffrire. I tanti cambi fanno perdere un po' le misure agli azzurri, al 26’ il nuovo entrato Anelli accorcia le distanze di testa lasciato libero dalla difesa ospite. Il Fiorenzuola spinge alla ricerca della rete che riaprirebbe la sfida, al 37’ un destro di Ceravolo viene salvato sulla linea da Lorenzini, al 39’ cross di Bocic con Lorenzini che sfiora l’autorete, la sofferenza azzurra termina proprio al novantesimo quando da una ripartenza di Corti nasce il cartellino rosso a Potop, la successiva punizione di Urso viene murata dalla barriera. All’ultimo secondo Alberti impegna severamente Minelli in corner, Fiorenzuola vicinissimo al due a tre.

FIORENZUOLA-NOVARA 1-3

Marcatore: 35’Urso (N), 45’Bentivegna (N) su rigore, 49’Ongaro (N), 26’st Anelli (F)

Fiorenzuola: Sorzi, Maffei (10’st Alberti), Potop, Bocic, Oneto (1’st Morello), Ceravolo, Sussi (28’Nelli), Cremonesi (24’st Musatti), Mora, D’Amico (24’st Anelli), Di Gesù. A disposizione: Bertozzi, Roteglia, Bondioli, Binelli, Seck, Popovic, Brogni. All. Tabbiani

Novara: Minelli, Urso, Bertoncini, Gerardini (20’Corti), Di Munno, Ongaro (41’st Vilhjalmsson), Bentivegna (16’st Ngamba), Ranieri, Boccia (16’st Bonaccorsi), Migliardi, Lorenzini. A disposizione: Menegaldo, Desjardins, Schiro, Cannavaro, Caravacca, Lancini. All. Gattuso

Arbitro: Cavaliere di Paola.

Note: Corner 17-1. Ammoniti Mora, D’Amico, Oneto, Boncic e Maffei per il Fiorenzuola, nessuno per il Novara. Espulso al 45’ del secondo tempo Potop per fallo da ultimo uomo. Prima della partita osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’incidente sul lavoro di Casteldaccia. Spettatori 1475.

Marco Dho