Calciomercato LIVE

Una magia di Buzzegoli regala la Supercoppa al Novara

Decisivo Buzzegoli
Decisivo Buzzegoli

L'annata magica del Novara si conclude nel migliore dei modi con il pareggio a Teramo a 3' dalla fine che consente agli azzurri di finire a 4 punti il triangolare che li vedeva opposti a Salernitana e Teramo. Proprio la Salernitana ha cullato a lungo il sogno di portare a casa il trofeo, mentre il Teramo, nonostante il vantaggio, non è mai stato vicino a vincere la Supercoppa, visto che gli sarebbero servite quattro reti di scarto. Eroe della serata Buzzegoli, capitano e uomo partita con la sua prima segnatura: l'ex Varese non poteva trovare momento migliore per sbloccarsi e regalare alla società piemontese il replay della stagione 2009-10.

Le formazioni Vivarini a sorpresa schiera un 3-4-3 con Bucchi accanto alla coppia d'oro Lapadula-Donnarumma, a centrocampo da destra a sinistra Scipioni, Amadio, Cenciarelli e Di Matteo, difesa a tre con Caidi, Speranza e Perrotta davanti a Tonti. Toscano deve fare a meno di Gonzalez e Pesce squalificati e torna al 3-5-2 vista la disponibilità di soli tre attaccanti: a centrocampo trova spazio Miglietta dopo tanta panchina, mentre in difesa Freddi è tra i convocati, ma i tre titolari sono Vicari, Gavazzi e Bergamelli.

Episodio Si parte con ritmi bassi e consoni all'ultima partita stagionale: il Novara è più intraprendente e si fa vedere al 3' con una conclusione centrale di Dickmann. Al 12' bella combinazione tra Della Rocca e Corazza, con quest'ultimo che non inquadra la porta. Dopo un colpo di testa debole di Della Rocca, si vede finalmente il Teramo con Donnarumma che impegna Montipò a una parata in due tempi. Un colpo di testa di Bucchi fa da preludio al vantaggio dei padroni di casa con Lapadula che porta a termine un'azione iniziata da Donnarumma e rifinita da un colpo di tacco di Bucchi (37'). Prima dell'intervallo, il Novara va vicino al pareggio quando, a seguito di una punizione di Buzzegoli, in mischia Della Rocca non trova la deviazione vincente.

Destino La partita cambia all'11' della ripresa, quando Corazza viene steso da Perrotta mentre si avvia verso Tonti, costringendo il signor Fiore a estrarre il cartellino rosso. Toscano inserisce Evacuo e Schiavi proponendo il 4-2-4 che ha vinto tante partite nella seconda parte del campionato e gli azzurri vanno vicini al pari con una punizione di Garofalo, un tiro di Buzzegoli e con Evacuo, su cui Tonti è bravo in uscita. A volte però gli ospiti sono un po' disordinati e il Teramo in contropiede va vicino al raddoppio con Lapadula che sfiora l'incrocio dei pali. Il finale è tutto di marca azzurra: Della Rocca al 33' va vicinissimo all'1-1, stessa sorte per Evacuo che, su pennellata di Garofalo, manda fuori un colpo di testa per lui elementare. Ci vuole il colpo del campione e Buzzegoli al 42' trova il suo primo gol stagionale con un tracciante da oltre trenta metri che regala la Supercoppa al Novara che rischia in pieno recupero, quando Masullo per poco non sorprende un incerto Montipò.

TERAMO-NOVARA 1-1

Reti: 37' Lapadula (T), 42'st Buzzegoli (N).

Teramo (3-4-3): Tonti; Caidi, Speranza, Perrotta; Sciponi (41'st Masullo), Amadio, Cenciarelli (28'st Di Paolantonio), Di Matteo; Donnarumma, Lapadula, Bucchi (17'st Fiore). All.: Vivarini.

Novara (3-5-2): Montipò; Vicari, Gavazzi (17'st Schiavi), Bergamelli; Dickmann (33'st Garufo), Bianchi (10'st Evacuo), Buzzegoli, Miglietta, Garofalo; Corazza, Della Rocca. All.: Toscano.

Arbitro: Fiore di Barletta.

Note: corner 4-4. Espulso Perrotta (T) all'11'st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Lapadula e Caidi per il Teramo, Bergamelli, Gavazzi e Bianchi per il Novara. Prima della partita osservato un minuto di raccoglimento per il centenario dei caduti della Prima Guerra Mondiale.

Marco Dho